Statuto

COSTITUZIONE, ADESIONE E SCIOGLIMENTO

Art.1- A decorrere dal 16/05/2001 è costituita una Associazione denominata ” Associazione delle Scuole Autonome del Lazio-ASAL”, con durata illimitata

Art.2- Dell’Associazione fanno parte le scuole autonome di cui all’art..21 della Legge 59/97 e successivi provvedimenti attuativi, che sono ubicate nella Regione Lazio, che partecipano alla costituzione dell’Associazione o vi aderiscono in un secondo momento; non c’è alcuna differenza giuridica tra le scuole che partecipano alla costituzione dell’Associazione e quelle che aderiscono in seguito.

Art.3- All’Associazione possono aderire sia singole scuole che Associazioni o Consorzi giuridicamente costituiti nel territorio della Regione.

Art.4- L’adesione avviene su delibera dei competenti Organi Collegiali di Istituto, nel caso di scuole singole, o dei competenti organi statutari, nel caso di Associazioni o Consorzi già costituti.

Nell’Associazione le scuole sono rappresentate dai rispettivi Dirigenti ovvero, in loro assenza, dal rappresentante legale pro-tempore

Art. 5- Le scuole aderenti versano all’Associazione una quota associativa ordinaria annua fissato provvisoriamente in £ 50.000, da versarsi il primo anno entro 30 gg. dalla costituzione dell’Associazione e negli anni successivi entro il 31 Marzo di ogni anno. In caso di mancato versamento della quota annuale, la scuola inadempiente non fa più parte dell’Associazione.

Art.6- L’Associazione è sciolta se in tal senso delibera la maggioranza assoluta dell’Assemblea Plenaria. In tal caso, i fondi residui vengono redistribuiti tra tutte le scuole componenti.

FINALITA’ E SCOPI

Art.7- L’Associazione è costituita al fine di sostenere le scuole aderenti nel raggiungimento dei fini istituzionali e al fine di promuovere la realizzazione e il rafforzamento dell’Autonomia Organizzativa e Didattica, secondo le disposizioni dell’art.21 della legge 59/97 e successive disposizioni attuative

Art.8- Per raggiungere i fini generali, l’Associazione adotta le iniziative più opportune; in particolare:

– promuove scambi e sinergie tra le scuole, di tipo organizzativo, amministrativo e didattico

– promuove e sostiene iniziative di formazione del personale

– promuove la sperimentazione e la ricerca educativa e didattica

– promuove l’arricchimento dell’offerta formativa nel territorio

– stipula contratti, accordi e convenzioni con enti esterni, pubblici e privati

– stabilisce rapporti e promuove accordi e convenzioni con gli interlocutori istituzionali, Mpi nelle sue articolazioni centrali e periferiche, Regione ed EE.LL., ASL

– interloquisce con le forze politiche, sindacali ed associative

– promuove l’immagine delle scuole preso l’opinione pubblica

– assume su mandato l’assistenza legale e sindacale delle scuole aderenti in tutte le sedi, contrattuali, giudiziali ed extragiudiziali

ORGANI

Art.9- Sono organi dell’Associazione:

– L’Assemblea plenaria

– Il Presidente e il Vice-Presidente

– Il Comitato di Coordinamento

– Il Tesoriere

– Il Collegio dei Sindaci

– I Comitati di Settore

– Le Associazioni Territoriali

Art.10- L’Assemblea plenaria è composta dai Dirigenti o dai rappresentanti legali pro-tempore delle singole scuole aderenti; delibera in materia di:

– Gestione contabile ed ammontare del contributo ordinario annuo

– Indirizzi generali in merito alle attività dell’Associazione

– Regolamento dell’Associazione

– Costituzione dei Comitati di settore

Le sedute dell’Assemblea sono valide con la presenza della maggioranza assoluta

delle scuole aderenti; le delibere sono adottate a maggioranza semplice.

L’Assemblea plenaria elegge il Presidente e il Vice-Presidente; designa il Tesoriere e nomina il Collegio dei Sindaci.

L’Assemblea plenaria è convocata dal Presidente e si riunisce in seduta ordinaria entro un mese dall’inizio dell’anno scolastico per gli adempimenti statutari e regolamentari di competenza.

L’Assemblea può essere convocata su richiesta di un terzo dei suoi membri.

Art.11- Il Presidente e , in sua assenza o su sua delega, il Vice-Presidente, è il responsabile legale dell’Associazione; gestisce e coordina le attività dell’Associazione sulla base degli indirizzi stabiliti dall’Assemblea Plenaria, tiene i rapporti con gli Enti esterni, pubblici e privati, è titolare della stipula di accordi e convenzioni; presiede il Comitato di Coordinamento. Resta in carica per tre anni e decade in caso venga meno la sua qualifica di Dirigente Scolastico nella Regione Lazio ; il mandato può essere revocato dall’Assemblea Plenaria a maggioranza assoluta.

Art.12- Il Comitato di Coordinamento è composto dal Presidente, dal Vice-Presidente, dai Coordinatori dei Comitati di Settore, dai rappresentanti delle Associazioni Territoriali. Promuove la gestione unitaria dell’Associazione nel raggiungimento dei fini statutari. È presieduto dal Presidente e viene da lui convocato secondo le necessità e, in ogni caso, almeno tre volte l’anno.

Art.13- Il Comitato dei garanti è composto da tre membri effettivi e due supplenti; giudice sulla congruenza delle diverse iniziative con lo Statuto dell’Associazione.

Art.14- Il Collegio dei Sindaci è composto da tre membri effettivi e due supplenti; rimane in carica per tre anni ed elegge al suo interno un Presidente. Certifica le regolarità della gestione amministrativa e contabile dell’associazione; si riunisce almeno due volte l’anno.

Art.15.- I Comitati di Settore gestiscono attività specifiche dell’Associazione e sono presieduti da un Coordinatore, designato tra i componenti.

I componenti dei Comitati di Settore sono designati dal Presidente dell’Associazione.

Art.16- Le Associazioni Territoriali sono articolazioni dell’Associazione Regionale sul Territorio; possono essere costituite per iniziativa di una o più scuole sulla base di un Regolamento stilato secondo i principi del presente Statuto; la costituzione delle Associazioni Territoriali è approvata dal Presidente dell’Assemblea Regionale. Qualora abbiano aderito all’Associazione Regionale Associazioni o Consorzi già costituiti, questi assumono la veste di Associazioni Territoriali senza necessità di approvazione da parte del Presidente e mantengono i propri Statuti ed Organi di gestione.

GESTIONE ORGANIZZATIVA ED AMMINISTRATIVA

Art.17- L’Associazione ha sede legale in Via di Vigna Jacobini 29, presso prof.Pietro Perziani(*)

Art.18- L’associazione ha una propria gestione amministrativa, curata dal Presidente, sul modello delle vigenti norme amministrative e contabili delle Istituzioni Scolastiche. Le modalità verranno stabilite dal regolamento di attuazione dello Statuto.

Art.19- L’Associazione può avvalersi delle prestazioni lavorative del personale delle scuole aderenti

Art.20- L’espletamento di incarichi istituzionali nell’ambito dell’Associazione è a titolo gratuito; è ammesso solo il rimborso delle spese sostenute.

NORME TRANSITORIE E FINALI

Art.21- L’Assemblea Plenaria si riunisce entro un mese dalla costituzione dell’Associazione per gli adempimenti statutari; fino a tale data, tutti i poteri sono esercitati dal Presidente provvisorio Pietro Perziani e su sua delega dal Vice presidente provvisorio, Giuseppe Alesi. La funzione di Tesoriere è provvisoriamente svolta da Giuseppe Barbaro

Art.22- Entro sei mesi dalla costituzione dell’Associazione verrà approvato dall’Assemblea Plenaria il Regolamento di attuazione dello Statuto.

Art.23- L’Associazione si fa promotrice della costituzione di altre Associazioni regionali e di una federazione nazionale delle associazioni regionali

Art.24- Lo Statuto può essere modificato su delibera della maggioranza assoluta dei soci.

* Al momento della stipula dell’atto notarile è stata indicata come sede legale l’abitazione del Presidente provvisorio, per facilitare i successivi adempimenti burocratici e non impegnare in modo formale alcuna istituzione scolastica; la sede operativa è stata fissata presso il C.D. Marconi di Grottaferrata.

Su delibera della prima assemblea plenaria la sede legale è stata stabilita presso la sede nazionale dell’ANCI, Via dei Prefetti 47-Roma